COME SOSTITUIRE LO ZUCCHERO FACILMENTE

Come sostituire lo zucchero bianco per riuscire a realizzare qualsiasi ricetta in modo che possa essere mangiata davvero da tutti?

Sembra una bella sfida. Ma credimi, è più semplice di quanto pensi.

Oggi ti voglio parlare di come sia possibile sostituire lo zucchero bianco utilizzando tre ingredienti insoliti ma davvero in grado di evitare perfettamente l’utilizzo dello zucchero industriale.

Vedremo assieme, quindi, cosa sono e come si usano l’amasake, lo zucchero integrale di cocco e il paté di frutta essiccata.

Vuoi saperne di più?

Allora non ti resta altro da fare che continuare a leggere questa guida che ho creato per Te!

come sostituire lo zucchero

COME SOSTITUIRE LO ZUCCHERO CON L’AMASAKE

L’amasake é un dolcificante naturale che viene ottenuto dalla fermentazione del riso, ma anche del miglio e dell’avena.

La fermentazione di questo prodotto avviene grazie al fungo koji, un fungo usato appunto per la fermentazione degli alimenti.

Durante questo procedimento il riso subisce una trasformazione che lo rende particolarmente digeribile visto che avviene una scissione di carboidrati, grassi e proteine. Tali molecole, grazie al lavoro del fungo, arrivano all’organismo già scomposte e quindi più facilmente assimilabili.

Il fungo koji é conosciuto fin dall’antichita’ nei paesi orientali. In Cina viene utilizzato per la preparazione di miso, sakè e salsa di soia.

L’amasake in Giappone viene sciolto in acqua calda ricavandone, nei periodi freddi dell’anno, una bevanda rinvigorente e riscaldante.

L’amasake é una pasta densa, di colore beige e può venire consumato così com’é, o come base per dolci, budini e gelati.

Ha un apporto calorico di circa un terzo rispetto a quello dello zucchero bianco, é ricco di fibre, enzimi ed ha il vantaggio di essere a rilascio lentissimo per l’organismo. questo comporta la bassissima possibilità di sbalzi glicemici.

Amasake di Riso Integrale Bio
Amasake di Riso Integrale Bio
5,24 €
Acquistalo su SorgenteNatura.it

COME SOSTITUIRE LO ZUCCHERO CON IL COCCO

Per introdurre il secondo ingrediente ti voglio raccontare una storia.

Questa storia inizia a Bali. Dove una particolare varietà di palma da cocco é nel periodo massimo di maturazione (ha quindi tra i 6 e i 10 anni), e inizia a sviluppare mazzi di fiori.

La linfa della pianta converte le sue riserve di amidi in zuccheri per la crescita dei fiori. Ed é proprio in questo preciso momento che gli agricoltori locali (con tecniche tramandate di generazione in generazione) si arrampicano in cima agli alberi con scale di bambù. 

Arrivati in cima incidono i fiori e il succo al loro interno defluisce in contenitori di vetro chiamati bampongs.

La raccolta della linfa avviene (4 ore al mattino e 4 ore la sera) ed é svolta a mano da gennaio a inizio giugno.

Da una piantagione media vengono raccolti circa 100 litri di succo al giorno. Tale succo viene poi fatto evaporare fino a raggiungere una consistenza solida e modellabile.

Lo zucchero di cocco é un dolcificante naturale, ricco di macronutrienti e ha un basso indice glicemico (35).

Ovviamente é naturalmente privo di glutine. Per mantenere il carico glicemico all’interno di valori che evitino sbalzi di glicemia sarebbe opportuno non superare la dose di 30 gr/al giorno. Puoi utilizzare lo zucchero integrale di cocco come sostituto dello zucchero bianco nelle varie preparazioni.

Zucchero Integrale di Fiori di Cocco Bio
Zucchero Integrale di Fiori di Cocco Bio
7,60 €
Acquistalo su SorgenteNatura.it

COME SOSTITUIRE LO ZUCCHERO CON IL PATE’ DI FRUTTA ESSICCATA

Il terzo ingrediente che potrai utilizzare per sostituire lo zucchero bianco é, come ti dicevo, il paté di frutta essiccata.

Molto facile da preparare in casa, ti dirò subito come fare a produrlo da te.

Per ottenere circa 750 grammi di paté prendi 400 grammi di frutta essiccata (datteri, albicocche, uva passa, fichi), ricoprili d’acqua fresca e schiacciali con un peso, quindi lasciali in ammollo per un paio d’ore.

Quando la frutta è ben ammollata versala in un mixer, dopo averla scolata, e frullala fino a d ottenere un paté omogeneo ma denso.

Lo potrai conservare per 1 mese in frigorifero in un contenitore ermetico.

Il vantaggio dei paté di frutta essiccata é che li potrai usare non solo come dolcificanti, ma anche per legare gli impasti di dolci privi di uova o come merenda una volta spalmati su un pezzo di pane tostato (anche pane gluten-free ovviamente).

Fichi Bio - Deliziosa Frutta Morbida
Fichi Bio – Deliziosa Frutta Morbida
4,20 €
Acquistalo su SorgenteNatura.it
 

Quindi, ricapitolando. In questa guida abbiamo visto come sostituire lo zucchero bianco utilizzando tre ingredienti insoliti. Amasake, zucchero integrale di cocco e paté di frutta essiccata. Ti ho parlato di cosa sono, di come si producono questi ingredienti e di come poterli utilizzare in cucina. 

Ti é piaciuto questo post? Scrivimi nei commenti cosa ti piacerebbe che io approfondissi nei prossimi!

Vuoi continuare a seguirmi ? Se non vuoi perderti nessun nuovo articolo e se desideri ricevere gratuitamente tanti contenuti esclusivi iscriviti al mio canale Telegram! Lo trovi cliccando QUI!

Ah.. nel caso avessi qualsiasi domanda sull’argomento di questo post non devi fare altro che scriverla nei commenti qui sotto e ti risponderò appena possibile. In questo modo la tua curiosità sarà utile anche a tutti gli altri amici del blog!

Un abbraccio e.. Buona Cucina!

firma

COME SOSTITUIRE LO ZUCCHERO FACILMENTE
5 (100%) 1 vote

10 Comments

  1. Donatella 23 Settembre 2018
    • MatteoBellini 23 Settembre 2018
  2. Nice 23 Settembre 2018
    • MatteoBellini 23 Settembre 2018
  3. Stefania 24 Settembre 2018
    • MatteoBellini 24 Settembre 2018
  4. Evelina 24 Settembre 2018
    • MatteoBellini 24 Settembre 2018
  5. Cleopatra 11 Febbraio 2019
    • MatteoBellini 16 Febbraio 2019

LA CUCINA È LA TUA PASSIONE?

Iscriviti alle mie ESSENZE DI CUCINA! Così facendo non perderai nessuna novità sul mondo della cucina per Celiaci, Diabetici, Allergici ed Intolleranti.

Grazie della tua iscrizione!

Ops, qualcosa è andato storto! Riprova fra un pò. Grazie!